La sindrome della vibrazione fantasma

Vi è mai capitato di avvertire la vibrazione del cellulare in tasca, per poi controllare e scoprire che nel telefono non compare nessuna notifica? Questa viene definita “sindrome della vibrazione fantasma“.  Secondo uno studio del Georgia Institute of Technology, pubblicato sulla rivista Computers in Human Behaviour, questa sindrome colpisce circa 9 persone su 10 negli Stati Uniti d’America.

Vibrazione fantasma
Vibrazione fantasma

Ma perchè accade questo?

I ricercatori hanno due opinioni in merito. Loro spiegano che probabilmente dipenda dal fatto che il cervello è fortemente influenzato dalla tecnologia oppure perchè è l’effetto di una forma di ansia. Infatti secondo gli scienziati, alla base di questo fenomeno c’è la convinzione da parte del nostro cervello che il telefono in tasca venga considerato, come gli occhiali, un prolungamento del corpo e per questo ci si dimentica di averlo in tasca.

Come si manifesta?

Questa sindrome si manifesta con frequenti spasmi muscolari. Secondo l’autore dello studio, Rober Rosenberger, “si percepiscono e scambiano come vibrazioni del cellulare quelli che in realtà sono i piccoli e frequenti spasmi muscolari”. Poi spiega ancora che “È sorprendente quante persone ne soffrano”. In effetti, secondo lo studio condotto da alcuni studenti universitari in America, circa il 90% dei giovani provano le vibrazioni fantasma. Conclude Rosenberg, “tutti questi tipi di tecnologie finiscono per rendere nervose e irritabili le persone per il fatto di dover rispondere a messaggi e ad e-mail”.

Ma secondo i ricercatori, questo fenomeno non è necessariamente preoccupante. Secondo Rosenberg, “se l’utilizzatore dichiara di non essere preoccupato dalla sensazione, le allucinazioni da vibrazione del telefono non sembrano essere un problema. Il trattamento di questa condizione – suggerisce l’esperto – dovrebbe prevedere un intervento sulla relazione del singolo utente con il telefono”. 

Ci sono rimedi?

Forse cambiare di tanto in tanto il posto in cui si mette il telefonino, anche dalla tasca destra alla sinistra, per evitare associazioni al cervello, può aiutare. E poi, qualora fosse possibile, più relax. Il relax non fa mai male.