CARBOIDRATI

La vita degli organismi viventi è legata all’utilizzazione di energia in vario modo e sotto varie forme. I processi chimici che trasformano le molecole semplici in complesse o viceversa, necessitano e/o liberano energia. Si formano composti dotati di elevato contenuto energetico (ATP, fosfocreatina) oppure si libera calore o si hanno reazioni di ossido-riduzione con conseguente trasporto di elettroni. La via metabolica di ossidazione più importante per il glucosio è quella glicolitica, in cui si ha la trasformazione in acido piruvico con formazione di energia. Il glucosio è la principale fonte energetica del cervello oltre che unica per gli eritrociti, quindi dal momento che anche brevi periodi di ipoglicemia possono causare danni irreversibili al cervello, l’organismo, in condizioni di necessità dev’essere in grado di fornire il glucosio indispensabile. Il fegato è l’organo che maggiormente controlla e mantiene il giusto livello di glicemia. Ciò si attua attraverso la formazione e lisi del glicogeno e attraverso la neoglucogenesi, quando le scorte risultano insufficienti. Tali processi sono sotto il controllo di vari ormoni oltre che dai livelli del glucosio stesso.