ACIDO URICO

L’acido urico è una sostanza organica che rappresenta nell’uomo il prodotto finale del metabolismo delle basi puriniche contenute negli acidi nucleici.

Acido urico

Tutte le cellule contengono acidi nucleici per cui questi sono sempre presenti in notevoli quantità nella alimentazione. Gli acidi nucleici ingeriti con gli alimenti sono idrolizzati, ad opera di una nucleasi prodotta dal pancreas, a nucleotidi e a piccole molecole di polinucleotidi: nel succo intestinale si trovano poi delle nucleotidasi che staccano il radicale fosforico dai nucleotidi formando i corrispettivi nucleosidi, e delle nucleosidasi che liberano le purine e le pirimidine. In definitiva i prodotti finali della digestione degli acidi nucleici, che possono essere assorbiti dalla mucosa intestinale, sono costituiti da purine, ribosio, desossiribosio, fosfati e nucleosidi purinici e pirimidinici. Le purine e le pirimidine provenienti dalla demolizione degli acidi nucleici nell’organismo e quelle provenienti dall’assorbimento intestinale entrano in un unico pool ed il loro destino è quello di venire ulteriormente metabolizzate ed eliminate con le urine. Le purine vengono eliminate dopo trasformazione ad acido urico mentre il prodotto finale delle pirimidine è CO2 e NH3. L’acido urico è un acido debole che nel sangue forma sali, soprattutto di sodio: nelle urine acide può essere libero e formare cristalli e calcoli di acido urico puro. La saturazione del plasma con urato monosodico viene raggiunta con concentrazione di questo sale di 7,0 mg/dl. Poiché nella iperuricemia questo valore è superato, in questa condizione l’acido urico è presente nel plasma in concentrazione sovrasatura: di fatto circa un terzo dell’acido urico presente nel plasma è legato debolmente alle proteine, in particolare all’albumina. L’acido urico è eliminato quasi esclusivamente con le urine: a livello del rene filtra attraverso i glomeruli e viene riassorbito per oltre il 90% dai tubuli. Il riassorbimento tubulare è un processo attivo sul quale possono interferire numerose sostanze usate a scopo terapeutico, capaci di determinare un’abbondante eliminazione urinaria di acido urico. Nel plasma e nel siero la concentrazione dell’acido urico è normalmente di 3.0 – 7.0 mg/dl mentre con le urine delle 24 ore ne vengono eliminati 250 – 750 mg.